OGNI ANNO NATALE ARRIVA

Alberi carichi di festoni, palline e decorazioni.
Ghirlande alle porte,
luci colorate fuori,
Babbi Natale e renne
incollati ai vetri delle finestre,
profumi d’arancia e pandoro
nell’aria e vapore in cucina.
Ogni anno Natale arriva
e passa. Resta quel tanto da lasciare in dono
la festa.

gifts-3835455_960_720

©Federica 2018

IL REGALO DI MATILDE

 

Ogni mattina Matilde, mentre andava a scuola, si fermava a guardare le luminarie appese alle case e agli alberi dei giardini lungo la strada, anche se erano spente. C’erano ghirlande, stelle comete, renne, lunghi fili di luci intorno ai rami e cascate luminose che scendevano dai balconi. Al tramonto ogni decorazione avrebbe acceso il buio serale e, più tardi, illuminato tutta la notte.

christmas-tree-3860669_960_720Le sue luci preferite erano quelle a forma di fiore e di piccola stella. Continua a leggere

IL NATALE DEL BLOG

La state respirando l’atmosfera natalizia? Lo sentite il fascino del Natale? Vi siete lasciati trascinare dalla magia di luci e decorazioni, dalla poesia dei colori e della festa, dalle canzoni nuove e da quelle nostalgiche, dal calore del camino acceso e dai profumi di dolci e tisane calde? Ebbene, io… sì e quest’anno ho deciso, in questi ultimi giorni prima di Natale, di vestire il blog di spirito natalizio. Un blog è un po’ come una casa e quale miglior periodo di questo per farle onore e decorarla a festa? Nei prossimi giorni e fino a inizio genaio, quindi, pubblicherò alcuni post a tema natalizio. Troverete una poesia, alcuni brevi racconti e il significato di tre fiori tipici di questo periodo, la stella di Natale, l’agrifoglio e il vischio.

Buona lettura e, come sempre, fatemi sapere che ne pensate!!

bank-2547356_960_720

© Federica 2018

Tra Natale e Capodanno…

Ed è cominciato un nuovo anno, siamo nel 2017. Poco prima di Natale avevo iniziato a scrivere per il blog una mia riflessione sul tempo, sul significato della parola “attesa” ma, per vari motivi, non l’ho conclusa – appunto…. – per tempo e mi è stato impossibile pubblicarla. Avevo anche letto alcuni articoli per prepararla. Uno, in particolare, immancabilmente esaminava il «Canto di Natale» (“A Christmas Carol”) di Charles Dickens (1812-1870) da una prospettiva tra il letterario e il filosofico e mi sarebbe piaciuto riflettere sull’idea che era alla base dell’articolo e che non sto qui a riprendere perché genererebbe delle considerazioni che, ora, andrebbero fuori tema.

attesaPassato il Natale, mi sono ad ogni modo riproposta di riprendere il concetto di attesa e compararlo a quello di tempo nuovo. Ed è quello che, dopo avervi messo a parte di come ho costruito questo post, vado a fare nelle prossime righe.

L’attesa è il lasso di tempo che corre e dura tra l’oggi, dopo che si è venuti a conoscenza di un evento o un fatto o un incontro o una manifestazione che si verificheranno, e il domani, quando essi si realizzeranno.

new-year-152044_960_720Attendere è sinonimo di aspettare. Aspettare viene dal latino “adspicere”, “guardare verso” con attenzione. Si aspetta, dunque, sempre a partire da un punto di osservazione, ovvero l’oggi nel luogo dove ci troviamo, e secondo un certo calendario, che segna e scandisce i giorni che devono trascorrere fino al momento deciso, in cui accadrà ciò che deve venire.

Se Natale è sinonimo di attesa, di nascita, Continua a leggere