23 gennaio: la Giornata nazionale della scrittura a mano

 

Ricorre oggi la Giornata nazionale della scrittura a mano. Scrivo abitualmente con carta e penna. Molti post e tutti i miei testi nascono così: prima scritti a mano, poi trascritti al computer. Scrivere a mano dà un significato maggiore e più sostanzioso al messaggio che si vuol trasmettere. Ha un fascino dolce e antico impareggiabile. Aiuta l’espressione e lo stile, li rende più pensati e agili. Alleggerisce di molto la fatica della composizione.

Molte persone non scrivono più a mano. Se siete tra queste, vi suggerisco i modi che a me piacciono di più per riscoprire e tornare a usare la scrittura a mano. Continua a leggere

Un anno di Storie in punta di righe

 

Eccoci arrivati a fine anno. Auguro a voi, miei lettori, un buon 2020, che sia proficuo ma soprattutto sereno e pieno di gioia.

Il 2019 per me è stato un anno denso di novità e pieno – per non dire pienissimo – di decisioni sul piano personale e lavorativo, che mi hanno portato ad avere nuovi modi di vedere e nuove esigenze e quindi a molti cambiamenti e a vere e proprie rivoluzioni. Come vi ho già anticipato, nei prossimi mesi arriveranno una nuova veste per il blog, che passerà a sito senza tuttavia perdere lo spirito iniziale, una newsletter, delle risorse gratuite e tanti nuovi post. Arriveranno anche, esclusivamente con il passo delle cose belle, i miei eBook.

 

Scrivere è dare vita ai sogni. Scrivere è disegnare e aprire una porta sul mondo, è attraversarla per raccontarlo. Scrivere è emozionare. Scrivere è regalare bellezza incartandola con l’inchiostro della fantasia e delle parole.

 

Buon anno a tutti voi!

Farfalle in volo

Ti cerco dove sei tu

Quadro, disegno, coloriNon ti cerco
dove ti trovo abitualmente.
Lì, in quel luogo, troverei soltanto me.

Ti cerco dove sei tu,
lontano da tutto.
Ti cerco dove ti puoi svelare,
varcando la soglia
di un territorio sconfinato
ammantato d’erba fresca.

Sono dentro una tela
di cui imparo il disegno
e i cui colori restauro e accendo.

Novità in arrivo… il blog si rinnova

L’autunno è stagione di cambiamenti e quest’anno lo è anche per il blog. Già quest’estate avete visto le prime trasformazioni e sistemazioni. Da marzo 2020, il mio Storie in punta di righe conoscerà nuovi ritocchi, diversi e più sostanziosi rispetto a quelli estivi.

Ballerina classica vestita di storieUna delle modifiche più importanti riguarderà la struttura del sito. Ci sarà più spazio per le fiabe e i racconti personalizzati e molto, molto di più per i matrimoni.

Il linguaggio dei fiori che spesso ho trattato sarà trasferito su di un blog a parte, che aprirò presto (se lo state pensando, sì, non c’è il due – e anche Scrivere grammaticando sarà in rinnovo a partire da marzo, con l’introduzione di corsi di scrittura – senza il tre). I post che ho scritto e pubblicato qui (e che continuerete ancora a trovare), assieme alle storie sulla natura e il mondo floreale postate, saranno trasferiti, ampliati, nel nuovo sito.

Troverete più spesso post a tema. Svilupperò, cioè, un dato argomento che vi interessa e di cui mi occupo con una serie di articoli dedicati.

Vi racconterò anche di un’altra novità, dell’eBook che inizierò a scrivere sull’organizzazione del matrimonio intimo, una scelta speciale, molto romantica, che ha bisogno di una preparazione e cure altrettanto speciali. Ve ne parlerò strada facendo.

C’è spazio per qualcos’altro? Sì, per altre due novità. Creerò e vi spedirò, per tenervi aggiornati sulle novità, delle newsletter, in partenza ad aprile. Non sarete intasati da newsletter settimanali o, peggio, quasi giornaliere: meglio una minor frequenza riservata a comunicazioni di qualità. Infine, dopo il rinnovo del blog, metterò a disposizione delle risorse gratuite, un piccolo omaggio per chi mi segue fedelmente e per i nuovi lettori che qui capiteranno!

Federica

 

WEDDING STATIONERY: CHE COS’È E COSA RACCONTA [CON INFOGRAFICA]

La Wedding Stationery [con la e] è l’insieme di tutti gli elementi di carta – stationery significa infatti cartoleria – che accompagnano nei preparativi e caratterizzano nel grande giorno le nozze. La wedding stationery, molto spesso nominata anche wedding suite, ha l’importante ruolo di conferire personalità alle vostre nozze e di costruire lo stile ma soprattutto l’atmosfera e il sogno del vostro grande giorno. Comunica con i vostri ospiti, perché dà informazioni sull’evento. Trasmette quella che è l’immagine del vostro matrimonio e cosa significa per voi.

 

La wedding stationery racconta di voi

La wedding stationery vi rappresenta. La sua composizione e il modo in cui è realizzata e curata parla di voi, della vostra identità di coppia e dell’armonia del vostro stare insieme.

La wedding stationery racconta voi e la vostra storia in tantissime maniere. Lo fa con i testi che avete deciso per le partecipazioni e gli inviti, per il libretto della cerimonia (religiosa, civile, simbolica) e per i biglietti di ringraziamento. Lo fa con i colori, i simboli e le immagini che incorniciano la stationery e che per voi hanno un significato speciale e unico.

 

Quali elementi compongono una wedding stationery?

Continua a leggere

RITO CIVILE E RITO SIMBOLICO: LE 3 PRINCIPALI DIFFERENZE

 

Sposarsi con un rito diverso da quello tradizionale è un fenomeno sempre più diffuso. Tantissime coppie scelgono e continuano a scegliere per coronare il loro sogno d’amore, il rito civile o il rito simbolico. Un trend in continua ascesa che trova le sue motivazioni nella possibilità di dare al proprio matrimonio la forma che si desidera e di personalizzarlo come più piace e nell’atmosfera ricca di emozione e sentimento che in una cerimonia disegnata su misura si crea. Una scelta spesso dettata anche dalla praticità, perché in un matrimonio civile i documenti da presentare e l’iter della burocrazia si sono per i futuri sposi molto semplificati e in un rito simbolico non servono affatto.

Il rito simbolico e il rito civile hanno il medesimo fine, sancire l’unione d’amore e di vita di due persone, ma sono due celebrazioni diverse, che a volte rischiano di essere confuse. Per sgomberare il campo da dubbi, vediamo insieme come distinguerle, attraverso l’illustrazione delle più importanti differenze tra le due.

 

1) Solo il matrimonio civile ha valore legale

Firma dell'atto di nozze al termine del matrimonio civile

Solo il matrimonio civile – e non quello simbolico – ha valore legale, perché è un atto giuridico.

Il matrimonio officiato con rito civile è un atto giuridico. Si celebra davanti all’Ufficiale di stato civile Continua a leggere

PROMESSE DI MATRIMONIO PERSONALIZZATE: COME SCRIVERLE?

 

Lo scambio delle promesse di matrimonio è il momento più emozionante e sentito della cerimonia nuziale. Oggi, sono sempre più numerose le coppie che desiderano metterlo in totale risalto e per questo scelgono di giurarsi amore eterno con rito civile pensato su misura o cerimonie simboliche durante i quali pronunciare delle promesse di matrimonio personalizzate. Una scelta fatta con la maturità e con la consapevolezza di quanto questo momento sia unico, sia il più importante e indimenticabile della loro storia d’amore e della loro vita della coppia.

Promesse di matrimonio personalizzate: che cosa sono

Una coppia piena di complicità: lei e il suo lui sanno ridere insieme

Con te sembra di stare in un film

Le promesse di matrimonio personalizzate sono Continua a leggere

3 modi per raccontare la tua storia d’amore per il matrimonio

Vuoi condividere con i parenti e gli amici i momenti più belli, romantici e incredibili del vostro amore? E vuoi farlo in un modo speciale? Sei capitata nel… post giusto 😉 Qui ti suggerisco oggi tre maniere per raccontare la vostra storia d’amore in vista delle nozze che a me piacciono particolarmente e che sono di sicuro effetto e successo:

– la vostra storia raccontata a puntate,
– il sito (o blog) dedicato alle vostre nozze,
– i post sui social network.

Il giorno delle nozze è per ogni coppia un punto di partenza e un punto di arrivo. Per i vostri invitati sarà un giorno di festa e un bellissimo ricordo, ma la maggior parte di loro vi arriverà sapendo poco o nulla dei tanti momenti belli, delle avventure e delle vicissitudini che avete vissuto insieme e che vi hanno infine portato a compiere il grande passo del matrimonio.

Ovviamente non potete (e soprattutto non dovete) raccontare tutto, ma solo quello che a voi piacerà far conoscere e condividere, in modo che il vostro grande giorno sia ancora più stupendo e favoloso.

Cominciamo?

1) Scrivi la vostra storia a puntate

Il modo più semplice e romantico per far conoscere la vostra storia d’amore a chi non la sa (ma anche a chi la sa e vuol rigustarla in una maniera originale) è di raccontarla come se fosse un romanzo appassionato e avvincente. Gli episodi più importanti e i momenti che sono stati per voi i più significativi diventano, grazie alla poesia delle parole, capitoli di un romanzo di cui voi siete i protagonisti.

storia a puntate.jpgPer poter realizzare quest’idea, prendete carta e penna, sedetevi a tavolino e iniziate a mettere nero su bianco la vostra storia. Se il compito vi spaventa o volete una consulenza, contattatemi pure a qualsiasi ora del giorno e… della notte. Vi risponderò in poche ore.

Dopo che i capitoli della vostra storia saranno scritti, mandateli ai vostri lettori uno dopo l’altro come se fossero altrettante puntate di un coinvolgente feuilleton. Se un tempo si usavano carta e francobolli, oggi potete usare, per spedirli, la posta elettronica. Con un click, raggiungerete via mail tutte le persone che desiderate. Ogni quanto inviarli? La periodicità si decide in base a quanti capitoli sono stati scritti e a quanto tempo manca alle nozze. Il mio consiglio è iniziare con largo anticipo, per non ritrovarvi a fare tutto con troppa fretta.

Oltre che inviarli via mail, potete anche, per i vostri amici più intimi, per i vostri genitori e altri familiari ai quali vi unisce un legame profondo, per i vostri testimoni far stampare la vostra storia proprio come un libro e regalarla il giorno delle nozze in segno di affetto e riconoscenza.

 

2) Crea un blog o un wedding site e racconta la tua storia

È una moda ormai diffusa, quella di creare un sito dedicato al proprio matrimonio. Il sito racconta come stanno andando i preparativi del matrimonio. Consente di postare messaggi e comunicazioni per gli invitati, di condividere informazioni utili sulla cerimonia e sul ricevimento e la lista dei regali. Una sezione del sito può essere allestita per inserire il guest book e l’album di nozze.

sito.jpgMa soprattutto, nel sito, puoi raccontare del vostro amore come farebbe la principessa di una favolaDal come vi siete conosciuti ai vostri momenti più importanti, gli episodi più buffi, i viaggi che avete fatto insieme, al come ti ha chiesto di sposarlo. Puoi pubblicare foto del periodo in cui eravate fidanzati, frasi che ti inviava e tutto ciò che hai voglia di far vedere. Pubblicare la vostra storia sul sito permette a chi la leggerà – a tutti, se non poni limitazioni, solo a chi vuoi tu, se potrà leggere solo chi ha la password e username – di conoscerla in modo coinvolgente e di commentare, di lasciare, cioè, un pensiero su di voi e sulle emozioni che il vostro amore suscita. Se poi scegliete di creare un blog tutto vostro su una delle molte piattaforme disponibili per dedicarlo soltanto al racconto del vostro amore, l’interazione coi vostri ospiti sarà ancora maggiore, così come, cosa da non trascurare, la facilità e semplicità di pubblicazione e di gestione.

 

3) Posta sui social i momenti più belli

social.jpgQuante volte ti è capitato che Facebook ti riproponesse una foto o un post particolare su voi due tra i ricordi? Quante foto avete pubblicato su Instagram che vi ritraggono insieme o scatti delle vostre vacanze e di quello che vi capitava nella quotidianità di tutti i giorni? E i vostri tweet, quelli con cui parlavate di voi o condividevate belle frasi e riflessioni?

Un’idea fresca e attuale per raccontare la vostra storia è di scegliere un social (il più comodo è a mio parere Facebook) e di raccontare attraverso immagini, frasi, post e, soprattutto, ricordi recuperati dai vostri diari virtuali il vostro amore.

 

Che mi dite? Vi piacciono queste idee? Quale vi piacerebbe realizzare?

 

©Federica 2019 per Storie in punta di righe

 

 

 

BIGLIETTI DI RINGRAZIAMENTO: NO ALLE FRASI, SCEGLI UNA FILASTROCCA!

I biglietti di ringraziamento per il matrimonio rappresentano un pensiero gentile e affettuoso per ringraziare tutte le persone che hanno condiviso con la loro presenza o con un gesto cortese e premuroso la gioia e la felicità delle vostre nozze. Il galateo di matrimonio prevede infatti che si ringrazino parenti e amici che hanno partecipato alle nozze e ai festeggiamenti e anche tutti coloro i quali che, pur non potendo partecipare alla cerimonia e al ricevimento, hanno inviato un telegramma, un biglietto d’auguri, un mazzo di fiori o un regalo.

Ci sono molti modi per ringraziare gli invitati e le persone che vi sono state vicine, anche se non fisicamente presenti. Spesso, assorbiti dall’organizzazione di altri dettagli del matrimonio e dalla concitazione dell’evento, si rischia di non pensarci subito e ricordarsene all’ultimo, ritrovandosi a chiedersi: i miei amici e parenti, i miei ospiti come li ringrazio?

SCRITTA

Una mia filastrocca di ringraziamento, con cura e affetto.

Io vi consiglio di scrivere e consegnare o far recapitare Continua a leggere

IL LIBRETTO DI CERIMONIA CIVILE: 5 OTTIMI MOTIVI PER REALIZZARLO

 

 

Il libretto di cerimonia civile è il libricino che contiene le letture che hai deciso di inserire all’interno del rito civile per rendere il giorno del tuo matrimonio unico e speciale. Contiene, di solito, anche altri contenuti di testo, come l’indicazione dei momenti fondamentali che costituiscono i passaggi secondo cui si svolge la cerimonia e i ringraziamenti.

Il libretto di cerimonia civile è, quindi, una guida indispensabile al rito. Fa in modo che gli invitati lo seguano senza problemi e si sentano pienamente coinvolti e partecipi del vostro giorno, vivendolo minuto per minuto insieme a voi.

Ma non ha soltanto la funzione di raccogliere i testi e di guidare gli invitati durante la cerimonia. Ci sono altri motivi, non meno importanti, per cui il libretto di cerimonia civile è fondamentale il giorno del tuo Sì. Vediamoli insieme

 

1) Il libretto vi aiuta a non smarrirvi per l’emozione

Da mesi state preparando il giorno più bello della vostra vita. Avete pensato ad ogni minimo dettaglio affinché sia perfetto. Avete organizzato tutto con cura e precisione e sognate di vivere il giorno del vostro matrimonio assaporando ogni singolo momento. I testi da leggere durante il rito sono prontissimi. Li avete visti e rivisti con la vostra scrittrice personale, che vi ha dato anche parecchi consigli (e rassicurazioni) per la lettura (lo faccio sempre) o per l’ascolto (se affidate la lettura di alcuni ad amici o parenti).

Anche se hai imparato a memoria le tue promesse, le poesie e gli altri scritti, l’emozione di quel giorno sarà grandissima, tanto che avrai bisogno del conforto di tenere i testi in mano, di vederli su carta, nero su bianco. E non stampati su fogli svolazzanti facili da perdere, ma riuniti in un elegante libretto, che rispecchi voi e la vostra personalità di coppia. Continua a leggere