Il linguaggio dei fiori: l’agrifoglio

L’Ilex aquifolium è un albero sempreverde capace di raggiungere i dieci metri di altezza. Le sue qualità estetiche lo rendono uno dei più begl’alberi ornamentali che ci siano. La sua chioma è formata da foglie di un elegante verde scuro lucido venato di bianco o di beige nella pagina superiore e verde chiaro in quella inferiore. Le foglie giovani sono all’inizio totalmente verdi, di una tonalità anch’essa scura ma più tenera rispetto alle foglie dell’anno precedente e molto graziosa. I frutti dell’agrifoglio sono bacche rosse polpose apprezzate e ricercate dagli uccellini e assai decorative, in quanto si sviluppano a grappolo.

Quali sono i significati che la pianta porta con sé? Cosa vuol dire regalare un agrifoglio o inserire un suo rametto nelle composizioni? Per capire quali significati sono attribuiti all’agrifoglio dobbiamo guardare ai suoi colori e alle sue caratteristiche morfologiche e comportamentali.

L’agrifoglio è una pianta sempreverde, che rinnova di anno in anno le sue foglie e in modo da non spogliarsi mai e vive fino a 200 anni. Per tali ragioni personifica i concetti di longevità, lungimiranza come sguardo consapevole al futuro, resistenza. Pianta dall’aspetto maestoso e pieno di grazia, è simbolo di forza.

holly-348297_960_720.jpgSe guardiamo invece alle foglie, il loro verde rappresenta la serenità. Se osservate bene le sue tonalità, noterete che sono verdi particolari, come il ftalo (verde intenso), il verde linfa e il verde pino. Sono ricchi di pigmenti blu e infondono tanta tranquillità. La forma delle foglie, ondulata e dai margini acuminati, fa talora dell’agrifoglio un messaggero ironico per persone che hanno o che si… rivolgono a chi ha un carattere spinoso e chiuso, un modo simpatico per scherzarci su. Ma più spesso regalare un agrifoglio a motivo delle sue foglie spinose significa comunicare protezione. Le spine della foglia sono infatti una difesa dai grossi mammiferi erbivori, che, altrimenti, senza, le mangerebbero, mettendo a dura prova la vita della pianta.

Il colore rosso brillante delle bacche, invece, rende l’agrifoglio una pianta simbolo di gioia, calore, affetto e testimone di profonda amicizia. Denota anche l’auspicio di buona fortuna e prosperità, per cui regalare un agrifoglio pieno di frutti è segno di buon augurio. Gli antichi romani lo consideravano un portafortuna e lo piantavano vicino alla casa di modo che la proteggesse ed erano soliti regalare rametti di agrifoglio ai novelli sposi per augurare la buona riuscita del loro matrimonio.

 

©Federica 2019 per Storie in punta di righe

3 pensieri su “Il linguaggio dei fiori: l’agrifoglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...