REPOST. «L’ABETE» DI HANS CHRISTIAN ANDERSEN

Visto il caldo di questi giorni, ho deciso di proporvi in questo secondo repost un articolo fresco: «L’abete di Hans Christian Andersen», che ho pubblicato nel dicembre 2015.

Inventore della fiaba moderna, Andersen aveva una fantasia vivace ed originale e le sue storie sono ancor oggi vive, attuali e si leggono con piacere.

Nella fiaba «L’abete» ci racconta di un piccolo abete tutto proiettato verso il futuro, ansioso di diventare grande, alto, grosso, vecchio, perché pensa che crescere sia la cosa più bella del mondo. Questa fretta gli impedisce però di vivere tante cose belle: non conosce chi gli vive intorno a lui, non apprezza ciò che ha, come i raggi benefici del sole, la luce, l’aria, la bellezza che lo circonda. Solo dopo la delusione per come è stato trattato passato il giorno di natale, si rende conto di non aver mai apprezzato in realtà chi era e ciò che aveva e di non aver mai gioito, quindi vissuto, davvero. Per tutti gli anni della sua giovinezza, ha inseguito le ambizioni abbaglianti di un futuro lontano (temporalmente e spazialmente) che credeva dovesse essere il suo e che invece non era mai stato..

Storie in punta di righe

In questi giorni, ho letto una fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen che mi è piaciuta molto e di cui voglio parlarvi in questo post.

Chi era Andersen

Nato in Danimarca nel 1805, H.C. Andersen, considerato l’inventore della fiaba moderna (recuperò numerose fiabe della tradizione nordica rielaborandole in modo originale e secondo il suo gusto personale), era figlio di un povero ciabattino che lo lasciò orfano a undici anni e di una donna che finì all’ospizio per alcolizzati. Compì studi irregolari, ma riuscì ad entrare all’università e a laurearsi nel 1827.
Nel 1835 iniziò a pubblicare le prime fiabe che riscossero da subito successo e nell’arco di qualche anno lo portarono alla notorietà. Quei testi erano l’espressione della sua fantasia vivace ed originale e romanzavano spesso vicende della sua vita da cui traeva ispirazione. Morì a Copenaghen nel 1875.

La fiaba «L’abete»

winter-1011444_960_720

La fiaba racconta di un giovane e…

View original post 828 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...